giovedì 18 febbraio 2021

Costruzione di una scatola porta valori segreta

Sarà capitato a tutti di volere un posto sicuro in cui mettere le cose di valore.

Io mi son sempre fidato poco di cassaforti e cose di questo genere.

Una soluzione carina e curiosa che mi è venuta in mente, sempre nell'ottica di non buttare via materiale utile e usarlo con uno scopo nobile, è stata quella che vi mostro sotto.

Praticamente con un pezzo di tavola ho costruito una scatolina.

Il procedimento è molto semplice, si taglia l'asse in tre o quattro parti uguali, le si incolla una sopra l'altra, si taglia poi ogni lato ad uno spessore prefissato. Nel mio caso un centimetro.

La parte interna la si può lasciare da parte mentre le parti ottenute dai laterali le incolliamo facendo attenzione ad eliminare il più possibile le fessure.

Infine, quando la colla è asciugata, si rovina un po' la scatola per farla sembrare un pezzo di legno usato come spessore o per forare i pezzi. 

Ecco il video in cui capirete meglio il processo.



martedì 9 febbraio 2021

Mobiletto autocostruito per sega a nastro Metabo BAS 261

 A Natale mi è arrivato un bellissimo regalo.

Peccato che appena l'ho montata mi son reso conto che non avevo un posto dove piazzare la sega a nastro.

Eravamo in lock down e non si poteva uscire così le soluzioni erano due: aspettare di poter tornare a far compere alla ricerca di un mobiletto adatto oppure provare a costruire qualcosa.

Ho preso due misure e mi son accorto che un'altezza ideale per il piano d'appoggio della sega era intorno agli 80 85 cm da terra. In questo modo il piano di lavoro sarebbe stato all'altezza giusta per lavorarci comodamente.

Cercando tra i rimasugli in garage, ho trovato 4 antine di una scarpiera, demolita dal gatto, che calzavano a pennello.

Ho così costruito una struttura portante su 3 lati e chiuso il tutto con due piani di multistrato da 20 mm.

Sempre con dei pezzi d'abete di scarto ho fatto due ripiani interni.





Per completezza vi metto un video che spiega nel dettaglio perchè non ho fatto molte foto durante i lavori.

Si nota poco ma in basso ho messo due rinforzi dove si scarica il peso e montato 4 ruote frenanti.





sabato 6 febbraio 2021

Come fare l'aceto in casa

Da qualche anno mi produco l'aceto per uso domestico.

Ne faccio veramente poco quindi non ho nessuna pretesa e mi accontento di quel poco che la natura mi da.

Se qualcuno ne volesse un po' per iniziare la sua produzione non esiti a contattarmi, in qualche modo vediamo di metterci d'accordo.

Come potete vedere dal video il materiale necessario è veramente minimo e di facile reperimento.

Per assurdo la cosa più difficile da trovare è diventato il vino naturale, senza agenti antiacidificanti all'interno e prodotti chimici che lo sterilizzano.

Un'accortezza da avere ogni volta che lavorate con l'aceto è avere le mani molto pulite e non farlo entrare in contatto con l'acqua del rubinetto perchè il cloro contenuto in essa lo ucciderebbe. Ad esempio non usate mestoli, imbuti o contenitori appena lavati con tracce di acqua.




sabato 2 gennaio 2021

Impianto aria compressa fai da te e restauro accendino zippo

Mi ero dimenticato di scriverlo anche sul blog, ma nel mese scorso ho pubblicato due video sul canale youtube di storieefoto.

Il primo mostra come ho costruito l'impianto dell'aria compressa in garage, inoltre spiego come funziona il regolatore di pressione o riduttore che abbiamo attaccato ad ogni compressore.





Nel secondo video invece vi faccio vedere come restaurare un vecchio accendino tipo zippo, durante il video potrete vedere come rimuovere la ruggine e l'ossidazione da ferro e leghe metalliche a base di rame.
Infine come sostituire tutte le parti di un accendino, dalla pietrina allo stoppino.




venerdì 1 gennaio 2021

Benvenuto 2021

 Auguro a tutti un buon 2021 e saluto con due foto questo 2020.

Sicuramente è stato un anno che rimarrà nella storia, mi ricordo ancora quando a capodanno pensai a cosa ci avrebbe potuto portare questo anno bisesto. Bene, devo dire che le attese non sono andate vane...

Ho deciso di mettere due foto che ho fatto tornando dal lavoro, poco fuori il parcheggio dove comunemente mi fermo la mattina.

Nonostante l'anno sia stato bruttino basta guardare la natura che ci offre sempre splendidi spunti, quindi, come è tramontato il 2020, speriamo ci siano tante belle albe nel 2021.

Sono scattate col mio ormai vecchiotto Huawei P10 pro, e le ho lavorate in photoshop usando i filtri Nik Collection

La prima risale a qualche settimana fa, la secondo invece dopo la recente nevicata e il gelo di questi giorni.

Sullo sfondo l'arco alpino Col Mondolè sulla sinistra e la dorsale della Besimauda e il Bric Costa Rossa a destra.

Come sempre li trovate in alta definizione sui miei profili 500px e flickr e non dimenticatevi di seguirmi su instagram e su youtube cercando @storieefoto

tramondo mondovì bisalta mondolè alpi cuneo piemonte

tramondo mondovì bisalta mondolè alpi cuneo piemonte





sabato 5 dicembre 2020

Finalmente ho catturato un lupo

Finalmente sono riuscito a catturare un'immagine in cui si vede senza ombra di dubbio un lupo.


Da qualche anno si susseguono avvistamenti, ma io non avevo ancora avuto la fortuna.

Nel comune di Roburent ho una casa di famiglia in cui passiamo qualche giorno in estate e facciamo un po' di campagna

Sistemiamo la fototrappola per controllare che non ci siano ladri e malintenzionati vari, con l'occasione capita sovente di fare video a vari animali.

Quasi sempre si vedono volpi e gatti randagi venire a mangiare gli avanzi di cibo lasciati da mia madre per gli uccellini e gli altri animaletti selvatici.

Da quest'anno però le volpi e i gatti sono praticamente spariti mentre ci sono molti caprioli, cinghiali e addirittura cervi.

Una sera, poco prima del lock down, avevo intravisto quello che poteva essere una coppia di lupi.

Purtroppo arrivò la pandemia e per qualche mese la fototrappola rimase nel cassetto. Quest'estate abbiamo ripreso le catture e finalmente, una sera di luglio, abbiamo visto un lupo inseguire e poi essere inseguito da un branco di cinghiali.

Condivido con voi il video delle catture. E' un montaggio con immagini di diversi mesi.



Qui trovate la recensione alla fototrappola.

http://storieefoto.blogspot.com/2014/03/recensione-e-prime-catture-con-la.html


mercoledì 11 novembre 2020

Chi mangia le mie piante??? Catture con fototrappola

Come vi avevo scritto qui ogni tanto mi diverto a piazzare la fototrappola nei boschi e vedere cosa se ne va a spasso quando l'uomo non disturba la natura.

Quest'estate, oltre i soliti animali, c'era qualcosa che faceva visita alle mie piante da frutto e le rovinava ad un'altezza non proprio trascurabile.

I rami rotti venivano mangiati o decorticati proprio all'altezza della mia spalla. Io sono alto un metro e ottanta quindi eravamo intorno al metro e sessanta o forse più.

Ho così piazzato la fototrappola e catturato il colpevole.

Durante il montaggio, in cui ho fatto una selezione dei momenti migliori ho visto anche alcune scene divertenti.

Ho visto una martora cibarsi di fichi, un cinghiale rincorrere una mela, caprioli fare diverse visite e il colpevole di queste rotture.

Si trattava di un bellissimo cervo, ma son quasi sicuro che ce ne fosse più di uno.

Vi lascio il link al video.