giovedì 6 giugno 2013

Croce di ghiaccio - Ice cross

Buongiorno a tutti, finalmente l'ho trovata.
Questa medaglia mi ha sempre affascinato e da tempo la cercavo ad un prezzo accettabile.
E' normalmente venduta intorno ai 100-150 € in queste condizioni, se perfetta in tutto sui 200 €, il suo prezzo è salito molto negli ultimi due o tre anni.
Esiste in tre versioni, normalmente zama o bronzo argentato più raramente in argento, si dice per ufficiali, che può raggiungere cifre di 6-700 € sempre in condizioni ottimali. Una variante ancora più curiosa e rara è in argento con lo smalto nero, qualcuno dice bellica, qualcuno dice produzione artigianale altri le attribuiscono alle camice nere. Su quest'ultima però non ho trovato documentazione.
Non è una medaglia ufficiale, quindi chi la voleva doveva comprarsela, ecco perché nonostante in Russia siano andati in tantissimi il prezzo è abbastanza alto. Pochi si potevano permettere di comprare una medaglia tornati dal fronte.  Quella più comune è in zama e il bianco è vernice molto delicata mentre quella in argento dovrebbe essere smaltata.
Vengono ritenute originali del periodo bellico quelle marchiate "LORIOLI-MILANO-ROMA" e "A. Picozzi Milano" su due righe sul braccio in basso, ne esistono molte non marchiate, su queste non c'è chiarezza perché potrebbero essere state realizzate da altre ditte o nel dopoguerra.
Qui trovate la mia non marchiata:

http://storieefoto.blogspot.it/2014/05/croce-di-ghiaccio-variante-non.html

Sul retro sono incise le scritte DNJEPR  DONETZ sul braccio in alto, DON sul braccio destro, BUG sul braccio sinistro, LUGLIO941 LUGLIO942 sul braccio in basso e C.S.I.R. al centro. Vengono normalmente classificate come prodotte negli anni 60-70 se hanno il marchio LORIOLI-MILANO-ROMA su una riga sola sempre sul braccio in basso perché in questo periodo la ditta cambiò la ragione sociale.
Purtroppo molte sono state riverniciate, ma un occhio attento dovrebbe riuscire a vedere eventuali sbavature che vanno sul bordo o differenze di colore. Un altro dilemma è il nastrino a volte più recente della croce, per riconoscere nastri più recenti a parte il colore "in patina" ho visto usare lampade UV per vedere se il bianco è dovuto a tintura recente.
Ringrazio, come sempre, il forum miles da cui ho appreso molte notizie utili.

Prima di andare avanti vi chiederei, dato che tutto quello che faccio è per passione, se poteste gentilmente fare un click sulle pubblicità a destra. Si aprirà una pagina di sponsor, a voi non costa niente e non ci sono virus essendo tutte pubblicità di google, poi potete richiuderla. In tasca mi viene qualche centesimo e mi copre quelle poche spese di dominio e sito internet. Grazie mille davvero.
Questa è la mia su storie e foto.


(click per ingrandirle)

croce di ghiaccio ARMIR CSIR FRONTE RUSSO

croce di ghiaccio ARMIR CSIR FRONTE RUSSO

croce di ghiaccio ARMIR CSIR FRONTE RUSSO

croce di ghiaccio ARMIR CSIR FRONTE RUSSO

Hello everyone, I've finally found it.
This medal, the ice cross, has always fascinated me and I tried for a long time at an acceptable price. It is normally sold around 150 € in these conditions, if perfect 200 €, its price has risen significantly over the past two or three years.
There is a version, is said to officers, quite rare in silver prices that can reach 6-700 € in the best conditions. A variant is even more curious and rare in silver with black enamel, someone says it is wartime, someone says artisan others attribute to the black shirts of the Republic of Salò.
It is not an official medal, then those who had wanted to buy it, that's why even though in Russia they went to so many people the price is quite high. Few could afford to buy a medal when they returned from the front. The most common is made in zinc alloy and the white paint is very delicate, the silver version should be glazed.
Are considered original wartime those marked "Lorioli-MILANO-ROMA" and "A. Picozzi Milan" in two lines on the arm at the bottom, there are many unmarked, there is no clarity on these because they could have been made ​​by other companies or after the war. On the back are engraved the Dnieper Donets written on her arm at the top, DON on the right arm, left arm BUG, LUGLIO941 LUGLIO942 on the arm at the bottom and CSIR at the center. They are usually classified as produced in 60-70 years if they have the brand Lorioli-MILANO-ROMA on one line always on the arm down because in this period the company changed the name.
Unfortunately many have been repainted, but a careful eye should be able to see any burrs that are on the edge or color differences. Another dilemma is the ribbon sometimes the most recent of the cross, to recognize more recent tapes must assess the color, I've seen use UV lamps to see if the white is due to dye recently.
One Thanksgiving, as always, go to the forum "miles" from whom I learned a lot of useful information.
This is mine.



3 commenti:

  1. salve posso farle vedere la mia di croce di ghiaccio non presenta le scritte luglio ma 7-9-41
    e 7-9-42 e autentica inoltre la scritta CSIR la R e piu grande

    RispondiElimina
  2. potrei avere informazioni al riguardo puo scrivermi a olovaid1981@hotmail.it

    RispondiElimina
  3. Grazie mille per il commento le scrivo subito.

    RispondiElimina