mercoledì 15 luglio 2015

Bombardamento sul ponte stradale di Lesegno

Qualche giorno fa al bar, parlando con un vecchietto, esce il discorso sulla presenza di contraerea tedesca nei dintorni di Lesegno.
Lesegno è un paese della bassa provincia di cuneo a metà strada tra Ceva e Mondovì.
Entrando nel discorso il simpatico vecchietto, mi racconta come, durante la seconda guerra mondiale, il ponte della ferrovia, tuttora esistente, fosse ritenuto di interesse strategico e quindi protetto da eventuali attacchi aerei.
Si ricorda addirittura di un giorno dove il ponte subì un attacco e venne distrutto.
Cercando su internet ho trovato questo sito dove sono raccolte tutte le missioni del 320° gruppo bombardieri che all'epoca fece tutta una serie di missioni di bombardamento sull'Italia. Avevano come base di partenza la Sardegna.

http://320thbg.org/1944_missions.html

Il 3 Agosto 1944 infatti, compare proprio una missione di bombardamento sul ponte di Lesegno, la numero 292. Unica incongruenza col racconto il fatto che gli alleati bombardarono il ponte sulla statale e non quello ferroviario. Probabilmente la ferrovia all'epoca era già stata interrotta da altre parti più facili da colpire.

Ecco due foto dell'epoca tratte dal sito.



La stessa zona oggi tratta da google.



Il 320° gruppo bombardieri aveva base nel periodo in oggetto a Decimomannu in Sardegna, prima era stato in Algeria e dopo si trasferì in Corsica.
Impiegava bombardieri B-26. 
Per chi volesse approfondirne la storia la trovate qui


Sempre dallo stesso sito è possibile scaricare il diario della missione con tutti i particolari.


Si legge che vi parteciparono 22 B-26 del 442° e 443° squadrone che scaricarono 41 bombe da 1000 libbre e tutte andarono a segno in un raggio di 400 metri. Interessante notare dal diario della missione come partirono in 23, uno era di scorta e tornò prima. Partirono alle 16.05 dalla Sardegna e arrivarono sul bersaglio alle 18.49. 21 dei B-26 ritornarono alla base alle 20.32 mentre uno tornò solo alle 21.44 dopo aver dovuto fare una sosta in Corsica per rifornirsi.
Erano accompagnati da uno Spitfire di scorta che ritornò alla base poco prima del bombardamento perché a corto di carburante. Durante il viaggio videro un qualcosa di non identificato che fece un cerchio a circa 1000 (piedi o metri di quota?) nelle vicinanze di Albenga. 
Vicino a Mondovì videro un un aereo fantoccio (dummy) e un aereo color argento all'aeroporto di Villanova di Albenga.
Vicino a Villanova D'Albenga videro i segni di tremende esplosioni e fiamme.
Videro 15 vagoni  (RR cars che dovrebbe stare per Rail Roads Cars) vicino a Villanova credo sempre di Albenga, 2 vagoni e una locomotiva a Bagnasco, 40 vagoni a Albenga, un treno di 75 vagoni a Ceva, un altro vicino a Spigno e 10 vagoni e una locomotiva a Cairo Montenotte. Riportarono anche che il ponte fuori Alba aveva 5 campate. Non incontrarono ne Flack contraerea ne resistenza.
Interessante anche che la missione non fu solo un bombardamento, ma anche un'osservazione, lo si deduce per il fatto che la distruzione del ponte fu l'ultima cosa che fecero prima di tornare. 
La loro rotta infatti fu: Sardegna, redevouz sulla Corsica, Albenga, Lesegno, Cherasco, Nizza Monferrato, Acqui, Cairo Montenotte, bombe su Lesegno, ritorno alla base passando a sinistra di Albenga.

Esistono anche questi due file trascritti più leggibili.

Questo è il diario del 442 squadrone del 420 gruppo bombardieri del mese di Agosto, al giorno 3 si può leggere qualche dettaglio della missione in oggetto.


Questo è sempre un diario dello stesso squadrone ma del mese di settembre, viene citato Lesegno perché in detto mese il Capt Arthur L. Pincomb, un partecipante di questa missione, ricevette la DFC (Distinguished Flying Cross)

http://320thbg.org/diary_pdfs/1944_09_442.pdf

DFC Cross

Sempre da queste pagine si possono trovare moltissime foto relative agli aerei del 320 gruppo che parteciparono a questa missione. Se avete voglia di spulciarle e incrociare i numeri di coda col diario della missione le trovate qui.

http://320thbg.org/photoaircraft.html

http://320thbg.org/photonoseart.html

Ve ne posto alcune per comodità, cliccate per ingrandirle.

Le patch dei due squadroni che parteciparono alla missione


Patch 442°
442°

Patch 443°
443°

B-26 Marauder n. 06 e 07 al confine con le coste italiane

B-26 Marauder 06 e 07 Verso le coste italiane

B-26 Marauder 25 che partecipò al bombardamento di Lesegno, questo aereo fece in tutto 135 missioni all'ultima ebbe un incidente, un motore si incendiò e in un atterraggio di emergenza si ferirono il pilota e il copilota tutti gli altri rimasero illesi.

B-26 Marauder 25 che partecipò al bombardamento di lesegno

B-26 Marauder 25 che partecipò al bombardamento di lesegno

B-26 Marauder 69 che partecipò al bombardamento di Lesegno

B-26 Marauder 69 che partecipò al bombardamento di Lesegno

B-26 Marauder 63

Bombardamento in corso visto dal mitragliere di punta

Bombardamento in corso visto dal mitragliere di punta

Bombardamento in corso visto dal mitragliere di punta

Equipaggi prima di una missione B-26 Marauder

Sandra lee equipaggio b-26 barauder sardegna 1944

 Equipaggio prima di una missione b-26 maurader nose art

Equipaggio prima di una missione b-26 maurader nose art

Bombardamento in corso visto dalla cabina di pilotaggio

Bombardamento in corso visto dalla cabina di pilotaggio b-26

Decollo dalla base sarda di un B-26

Decollo dalla base sarda di un B-26

B-26 Marauder n. 78 attacca un deposito di munizioni sull'Italia

B-26 Marauder n. 78 attacca un deposito di munizioni sull'Italia

Ritorno al tramonto in Sardegna di una squadriglia di B-26 dopo una missione in Italia, chissà quante volte l'hanno fatto...

Ritorno al tramonto in Sardegna di una squadriglia di B-26 dopo una missione in Italia

B-26 Marauder sulla pianura padana in bombardamento

B-26 Marauder sulla pianura padana in bombardamento

Un P-47 con serbatoio supplementare di scorta ad una squadriglia di B-26 verso l'italia, probabilmente una scena molto simile a quella che si svolse durante il viaggio di andata verso il bombardamento su Lesegno

Un P-47 con serbatoio supplementare di scorta ad una squadriglia di B-26 verso l'italia

Personale di terra della base sarda di Decimo guarda una formazione di B-26 in viaggio verso l'Italia.

Personale di terra della base sarda di Decimo guarda una formazione di B-26 in viaggio verso l'Italia.

B-26 sopra l'Italia

B-26 sopra l'italia



Le foto sottostanti riguardano invece il bombardamento del 30 Luglio 1944 sul ponte ferroviario di Cherasco sempre effettuato dallo stesso gruppo.








3 commenti:

  1. Ciao, molto interessante. Secondo me quando nella relazione si legge RR cars, sono sicuramente vagoni e non auto.
    Ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm probabile...grazie per la visita

      Elimina
  2. Non l'ho scritto ma intendevo questo:
    RailRoad cars = vagoni.
    Ciao ancora.

    RispondiElimina